Convegno 2014
Love Makes a Family

Crescere in famiglie

con genitori gay e lesbiche

9-10 aprile 2014


Aula magna

Facoltà di Medicina e Psicologia

Sapienza Università di Roma


Via dei Marsi 78 - Roma

Sapienza Università di Roma Dipartimento di Psicologia dei Processi di Sviluppo e Socializzazione Ordine degli Psicologi del Lazio 6 come sei - Centro di consulenza orientamento sessuale e identità di genere Famiglie Arcobaleno - Associazione Genitori Omosessuali Rete Genitori Rainbow - Genitori lesbiche, gay, bisessuali e transessuali con figli/e da relazioni eterosessuali

Negli ultimi venticinque anni, il concetto di famiglia ha subito profonde trasformazioni, rispecchiando una realtà caratterizzata sempre più da un complesso pluralismo familiare. Le famiglie con genitori gay o lesbiche, sono una delle forme familiari possibili e hanno le stesse potenzialità delle famiglie eterosessuali di formare un positivo contesto di crescita per tutti i membri. La conferma che anche le famiglie omogenitoriali possano essere un contesto positivo e funzionale per la crescita del bambino arriva anche da un comunicato ufficiale dell'Associazione Italiana degli Psicologi che nel 2011 afferma che l'idea che i bambini per crescere in modo sano abbiano bisogno sia di una padre che di una madre, non trova in realtà riscontro nelle molteplici ricerche internazionali che si sono occupate di indagare questo fenomeno.

Gli unici dati sulla genitorialità gay e lesbica in Italia provengono da due grandi inchieste nazionali: Omosessuali Moderni (Barbagli e Colombo, 2001) e Modi di, condotta dall'Istituto Superiore di Sanità insieme ad Arcigay (Arcigay, 2006). Da questi lavori emerge come le famiglie omogenitoriali siano circa 100 mila e rappresentino il 18% della popolazione omosessuale.

Fra i pregiudizi più radicati all'interno del tessuto sociale contro l'omogenitorialità, figura senza dubbio quello secondo il quale i figli di gay e lesbiche sarebbero maggiormente a rischio per problemi psicologici rispetto ai figli di eterosessuali (Lalli, 2009; Lingiardi, 2013).

Scopo del convegno è riflettere sullo stato della ricerca nazionale e internazionale su questi temi e in particolare sul benessere psicologico dei bambini che stanno crescendo nelle famiglie con genitori dello stesso sesso. Le giornate di studio avranno carattere interdisciplinare e coinvolgeranno pediatri, psicologi dello sviluppo, terapeuti, psichiatri, antropologi, sociologi e studiosi di diritti umani (Amnesty International).